David, Milan-Inter al derby di mercato per il salto di qualità definitivo

La caccia al 9 proseguirà anche nell’estate del 2024. La fame di Inter e Milan per un nuovo centravanti non si è esaurita con Thuram, Arnautovic e il colpo di coda Jovic. Andrà avanti e si prospetta una nuova sfi da fra i due club per Jonathan David del Lille. Profilo che da anni intriga Ausilio e Moncada, ma anche uomini mercato di altre società che potrebbero iscriversi a questa corsa, in Italia – il canadese piace da sempre a Giuntoli per la Juventus e potrebbe essere un possibile sostituto di Osimhen al Napoli -, così come in Europa.

L’ultimo mercato del Milan, si è chiuso con la “toppa” Jovic, ma manca ancora quell’attaccante al quale affi dare le chiavi del reparto off ensivo per gli anni a venire. Giroud, infatti, non è eterno e al termine di questa stagione le parti valuteranno se andare avanti insieme oppure dirsi addio dopo tre proficue stagioni.

Mercato Milan, occhi su David

Per questo tutto fa pensare che il focus primario del mercato estivo 2024 del Milan sarà sul centravanti. I tentativi, risultati infruttuosi per le vicende già raccontate per Taremi del Porto sono stati un segnale, così come è un segnale evidente di come al quarto piano di Casa Milan piaccia, e non poco, David. Contratto in scadenza il 30 giugno 2025, l’attaccante canadese, come anticipato, è un chiodo fisso di Moncada e non solo, ma la sua valutazione monstre dell’ultima estate, ovvero 60-70 milioni, ha fatto desistere anche i club più ricchi nel dare l’assalto a un 23enne che, nelle ultime stagioni, è andato in progressione: 13, 15 e 24 gol.

Gli ottimi rapporti che intecorrono tra il Milan e il Lille, come dimostrano anche i dialoghi di maggio per la risoluzione del “lodo Leao”, potranno essere un punto sul quale il Milan farà affi damento per provare a strappare un prezzo “vantaggioso” rispetto a quello che c’è attualmente scritto sul cartellino. Il punto verrà fatto più avanti, anche se la programmazione di questi colpi inizia, di solito con mesi d’anticipo. Il Milan ci proverà, salvo cambi strategici od occasioni che possano capitare sul mercato, ma David è sicuramente un nome caldo per il futuro dei rossoneri.

Milan, Pioli: "Favoriti per il derby? Dipende dal tempo"

Guarda il video

Milan, Pioli: “Favoriti per il derby? Dipende dal tempo”

David, c’è anche l’Inter

Anche l’Inter ha pensato a David. Sia nella passata stagione, ma anche nell’ultima estate dopo il “no” di Lukaku. Il canadese faceva parte della lista degli attaccanti medio-giovani, di prospettiva, su cui investire, come Scamacca o Balogun, poi fi niti rispettivamente ad Atalanta e Monaco. L’Inter, però, non aveva i fondi per aff ondare il colpo su David: il budget da 40 milioni era stato messo a disposizione per Lukaku, non per altri profi li e così Marotta, Ausilio e Baccin hanno deciso di spacchettare la cifra e prendere due giocatori, Arnautovic e Pavard. Ma nell’estate 2024 il tema attaccante tornerà d’attualità. Senza voler parlare ora di possibili off erte che potrebbero far tremare i polsi su Lautaro Martinez o sullo stesso Thuram, l’Inter a fi ne stagione dovrà decidere cosa fare con Alexis Sanchez (35 anni il 19 dicembre), tornato con un contratto annuale.

E pure Arnautovic – arrivato dal Bologna in prestito con obbligo di riscatto – dovrà comunque guadagnarsi la conferma (pure l’austriaco avrà 35 anni al termine del campionato). È evidente che per arrivare a un giocatore come David, il cui costo sarà comunque alto anche se il contratto rimarrà in scadenza nel 2025, l’Inter dovrà incassare da una cessione, non necessariamente di uno dei suoi attaccanti di punta. Ma è altrettanto vero che un investimento del genere potrebbe arrivare soprattutto se la stagione di Thuram non dovesse soddisfare a pieno la società. Ma questi sono discorsi prematuri. Di certo, invece, Jonathan David scalderà uno dei prossimi derby di mercato.

Inter, Inzaghi rinnova fino al 2025: il comunicato

Guarda il video

Inter, Inzaghi rinnova fino al 2025: il comunicato

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Due anelli e almeno 70mila spettatori: come sarà il nuovo stadio del Milan Successivo Roma, la Procura apre un'inchiesta sui danni alle auto a Ciampino all'arrivo di Lukaku