D’Aversa: “Voglio rivedere la Samp che conosco. Ihattaren? Non dobbiamo pensarci”

Roberto D’Aversa, allenatore della Sampdoria, è intervenuto in conferenza stampa per analizzare il match di domani contro il Torino. Il tecnico ha parlato della voglia di riscatto della sua squadra. Ecco le sue parole:

“C’è voglia di tornare a fare punti anche se sappiamo che non sarà facile perché di fronte troveremo un’ottima squadra. Abbiamo affrontato già due volte il Torino in questa stagione: all’andata perdemmo più per demerito nostro che per merito loro, mentre in Coppa Italia la squadra ha risposto con un’ottima prova. Voglio rivedere la Samp che conosco, con quella mentalità che ha contraddistinto il nostro cammino nella parte finale del girone d’andata. Ha grandi doti tecniche e fisiche”.

FATTORE CASA – “In questa prima parte di stagione il Torino ha avuto un andamento differente in casa e in trasferta e dovremo essere bravi a sfruttare quelle problematiche che possono incontrare lontano dal loro stadio. Con l’emergenza conviviamo da inizio stagione ma nelle difficoltà dobbiamo compattarci ancora di più, come detto anche dal presidente Lanna che ha mandato un messaggio di coesione a tutte le componenti del club. A cominciare da noi che dobbiamo provare ad ottenere il massimo sul campo”.

CASO IHATTAREN – “Penso che la società abbia risposto a modo su quello che ha dichiarato questo ragazzo. Dal punto di vista tecnico posso dire che ha detto delle fesserie, delle inesattezze. Ma dal mio punto di vista dico che non dobbiamo sprecare neanche una pagina su un giocatore che non c’è mai stato e concentrare le energie sulle gara di domani”.

INFORTUNI E RINCON – “A parte Quagliarella, si sono allenati tutti. Dal punto di fisico la squadra sta bene, dal punto di vista mentale anche ma aspettiamo la gara di domani per giudicare. Rincon sicuramente è un giocatore che, pur facendo il centrocampista, può ricoprire il ruolo di difensore. Con le proprie caratteristiche. Ne beneficerebbe la fase di costruzione ma poi ci sono anche altre attitudini per ricoprire quel ruolo”.

Precedente Senegal e Guinea non si fanno male: 0-0 e ottavi a un passo per entrambe Successivo Esteves alla Roma?/ Calciomercato: possibile l'arrivo di un altro giocatore dal Porto

Lascia un commento