D’Aversa e la crisi di Krstovic: “Anormali i tre gol nelle prime tre”

Giornata di vigilia per il Lecce, che domani al Via del Mare affronterà il Cagliari in uno scontro salvezza. I giallorossi però, in caso di vittoria, potrebbero mettersi i sardi a 9 punti di distanza. Una vittoria che i pugliesi cercheranno con forza, soprattutto dopo il ko nell’ultimo turno contro l’Atalanta, arrivato nonostante un’ottima prestazione per mano di un gol di Lookman. A presentare il match contro i rossoblù, in conferenza, il tecnico giallorosso Roberto D’Aversa.

D’Aversa presenta Lecce-Cagliari

Così l’allenatore del Lecce in sala stampa: “Il Cagliari non ha un solo modo di giocare. L’aspetto mentale sarà importante, bisogna mettere in campo la voglia di portare a casa la vittoria. Non bisogna accontentarsi dell’ottima prestazione, l’atteggiamento deve essere lo stesso. Rispetto per una squadra che ha il doppio del nostro monte ingaggi“. Su Ranieri: “Un esempio, un grande tecnico. Rappresenta eleganza, è un allenatore da cui prendere esempio. Domani, ovviamente, ognuno farà il suo lavoro“. D’Aversa glissa sul mercato, ma fa il punto sull’infermeria: “Almqvist e Pongracic oggi hanno svolto allenamento completo“. Infine sul periodo di Krstovic, che aveva segnato 3 gol nelle prime 3 partite, e in generale 4 nelle prime 7: “Prima di una gara così importante non bisogna concentrarsi sugli aspetti negativi. Con l’Atalanta era riuscito comunque a creare un paio di occasioni importanti. L’anormalità è stata vedergli segnare tutti quei gol nelle prime partite: ovviamente gli attaccanti vivono per segnare, ma focalizzarsi sul singolo non porta alcun vantaggio“. 

Scamacca in pressing, Gallo lo sbeffeggia: sombrero e stop alla Ronaldinho

Guarda la gallery

Scamacca in pressing, Gallo lo sbeffeggia: sombrero e stop alla Ronaldinho

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente La magia di Miranchuk, tacco pazzesco e traversa Successivo Road to Atene. Il calendario degli spareggi di Conference League: Fiorentina spettatrice