Danimarca-Scozia: Kjaer e compagni per il bottino pieno, ma occhio ai precedenti

I giochi sono fatti, ma i danesi puntano al decimo successo e sono favoriti, anche se la storia dice il contrario

Scozia-Danimarca sarà la sfida tra le due migliori squadre del gruppo F. Se la formazione di Hjulmand è già sicura del posto in Qatar, gli uomini di Clarke dovranno affrontare i playoff per strappare il pass che vale il Mondiale. Negli spareggi si affronteranno le seconde classificate di tutti i gironi insieme a due nazionali ripescate dalla Nations League. Dodici formazioni pronte a sfidarsi in semifinali e finali, le migliori tre parteciperanno alla prossima rassegna iridata.

Ultimi risultati

—  

La Scozia ha attualmente 20 punti conquistati in nove gare (sei successi, due pareggi e una sconfitta). Ha vinto le ultime cinque gare subendo soltanto due gol nella gara contro Israele. Ha fatto meglio la Danimarca, ancora imbattuta in queste qualificazioni. Appena una rete subita in nove gare, contro Fær Øer nell’ultima sfida: una vera corazzata. I danesi contano 27 punti e un perfetto ruolino di marcia di nove successi.

I precedenti

—  

In dieci occasioni Scozia e Danimarca si sono ritrovate da avversarie. Il bilancio è tutto in favore degli scozzesi: sette vittorie contro i tre successi degli avversari. Mai un pareggio. Nella gara d’andata dello scorso settembre, gli uomini di Hjulmand hanno conquistato i tre punti: 2-0 il risultato finale, Wass e Maehle i marcatori. Prima di quella partita, l’ultima vittoria danese risaliva al Mondiale ’86: ai gironi fu decisiva la rete di Elkjaer Preben-Larsen. Poi due vittorie della Scozia nel 2011 e nel 2016. Cinque anni dopo le due nazionali si ritrovano da avversarie. In un confronto che non ha nulla da chiedere alla classifica. Kjaer e compagni sono già sicuri di un posto in Qatar. La Scozia dovrà ancora lottare per guadagnarsi il prossimo Mondiale. Prima c’è l’ultima partita del girone F: fischio d’inizio lunedì 15 novembre alle 20.45.

Precedente Il c.t. bulgaro Petrov: "Italia, tranquilla. Conosco la Svizzera, faremo risultato per voi e per noi..." Successivo Zeman: “La Svizzera non mi stupisce, l’ho vista crescere”

Lascia un commento