Danilo: “Non bastano un paio di vittorie per essere i campioni che tutti dicono”

Danilo, a DAZN, parla così dopo Sassuolo-Juve.

JUVE ARREMBANTE – “Una partita così deve servirci da insegnamento. Sappiamo che il campionato è lungo. Ho sempre detto che quando facciamo un po’ di vittorie di fila non siamo i campioni che dicono, ma ora non siamo scarsi. Continuiamo a lavorare consapevoli di dover migliorare ogni giorno”.

AVVISAGLIE – “Il mister aveva una sua percezione, lo ascoltiamo sempre. Abbiamo provato a restare sul pezzo. Abbiamo sbagliato mentalmente la partita. Siamo una squadra giovane, dobbiamo far crescere più gente con spirito di leadership. Ma la responsabilità va condivisa. Serata difficile, domani pensiamo a martedì. Abbiamo già l’opportunità di fare bene martedì, di tornare a vincere. Ci pensiamo da domani. Questa squadra può ancora crescere, può farlo in termini di leadership. Abbiamo gente che può farlo e proviamo a dare spazio anche a loro”. 

IL 5 A SZCZESNY – “Siamo una squadra. Gli errori capiteranno sicuramente. Oggi ha sbagliato forse Szczesny, ma anche io, sul 3-2 ho tenuto in gioco il loro attaccante. Siamo una squadra, quando vinciamo stiamo insieme. Dobbiamo stare per forza stare più insieme. Solo così per noi le cose possono migliorare”.

Carica altri

Precedente Lazio-Monza, Palladino esulta e Gagliardini lo esalta: "Predestinato" Successivo Quando sbaglia Szczesny viene giù la Juve: contro il Sassuolo almeno due errori decisivi