Danilo, la verità sul ritiro e l’elogio ad Allegri: “Il nostro leader”

TORINO – La Juventus torna al successo in campionato vincendo per 1-0 il derby contro il Torino, a fine partita Danilo ha commentato ai microfoni di Sky Sport l’importanza di questa vittoria: “Questo è senso di responsabilità, prendere delle decisioni all’interno di una partita e muoversi in maniera diversa rispetto a quello che chiede il mister perché l’avversario ci fa una pressione magari diversa. Questo è il senso di responsabilità di cui parlo sempre. Siamo stati bravi, ma è un piccolo passo per quello che vogliamo nel futuro nostro e della Juventus. Ripartiamo da questa partita. Quello che è successo oggi è già finita, quello più importante è quello che succederà venerdì prossimo“.

Torino-Juventus: il commento di Allegri

Sul ritrovato spirito di squadra

Stare dentro la partita è troppo importante. Ormai si sbagliano le cose, però è importante pensare a cosa fare nel momento successivo perché gli altri non si fermano e aspettano che tu ti lamenti. Oggi siamo stati bravi in questo, anche se abbiamo sbagliato un po’ di cose. Questo spirito di sacrificio e di squadra l’abbiamo dimostrato e questo è importante“.

Sul ritiro

Quell’abbraccio avuto a fine partita dimostra che quel che è stato detto è sbagliato. Il mister ha preso una decisione, è il nostro leader e pensava che quello fosse il meglio per la squadra. Noi siamo lavoratori e vogliamo fare il meglio per la Juve. Non c’è niente, il mister ha preso la decisione e noi siamo stati d’accordo. Abbiamo lavorato tanto questi due giorni in senso mentalmente di stare dentro la partita e fare bene le cose. Quel che si è detto, che non volevamo il ritiro, non c’entrano niente“.

Torino-Juventus: il commento del direttore Vaciago

Guarda il video

Torino-Juventus: il commento del direttore Vaciago

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Precedente FINALE Atalanta-Sassuolo 2-1, gol di Kyriakopoulos, Pasalic e Lookman Successivo Oggi in TV, serie A: Inter-Salernitana a pranzo, alle 20.45 Hellas Verona-Milan