Dani Alves: “Il mio Brasile favorito. La Juve? Troppo difensiva, non ero adatto”

Il “grande vecchio” della Seleçao si racconta in esclusiva: “Resto ancora competitivo perché amo questo sport. Neymar unico, come Messi. Mbappé nel Psg si fidi di chi è più bravo”

Dal nostro inviato  Filippo Maria Ricci

24 novembre – DOHA (QATAR)

Dani Alves è in forma. Anche dialetticamente. “Sono qui per aiutare — dice — ma in campo, non fuori eh? Ma quale leader dello spogliatoio, io mi sono preparato per giocare!”. Animale competitivo se ce n’è uno, il laterale brasiliano a 39 anni trasmette un’energia pazzesca.

Precedente Belgio, Batshuayi: "Martinez all'intervallo ha urlato. Sappiamo che non è il miglior Belgio" Successivo Sikazwe, ancora tu! Due rigori negati al Canada, e quei fischi “precoci” in Coppa d’Africa...

Lascia un commento