D’Amico sulla crisi Juve: “Allegri tenuto a galla, qualcun altro strapagato”

MILANO – Ospite a Tutti Convocati su Radio24, l’agente Andrea D’Amico ha trattato diversi temi e tra questi il futuro dell’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri. Sulla posizione della guida tecnica bianconera, l’ex agente di Alex Del Piero ha dichiarato: “Con un contratto così, la società è quasi obbligata a tenerti a galla. La crisi della Juve è dovuta a una gestione magari non soddisfacente dell’allenatore, ma anche a protagonisti strapagati che non hanno reso per quello che ci aspettava“.

“Ludopatia? I giocatori non sanno che fare”

In questi giorni il tema della ludopatia è tornato centrale ancora con l’ex milanista Sandro Tonali protagonista. D’Amico è stato il rappresentante anche di Nicolò Fagioli, squalificato per scommesse fino a maggio, e ha commentato così questa piaga nel mondo del calcio: “La ludopatia è una malattia, le scommesse sono la causa, i calciatori perdono soldi e rischiano la carriera perchè malati: presi dall’ozio, finito l’allenamento non sanno che fare della giornata, senza famiglia e senza cultura vengono fuori questi problemi“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Fiducia confermata e Juve da Champions. Poi il futuro: Allegri traccia la strada Successivo Curva Nord Inter e criminalità organizzata: pubblicati i verbali dei dirigenti

Lascia un commento