Dalla Spagna: "Depay verso l'uscita dal Barcellona, Juve in pole"

Depay ha capito di non avere spazio al Barcellona: si punta alla cessione

Gli arrivi di Raphinha e Lewandowski, insieme al recupero di Ansu Fati e al rinnovo di Dembélé, ridurranno inevitabilmente il minutaggio a disposizione di Depay, protagonista di una discreta stagione lo scorso anno.

Lo stesso giocatore, dice Mundo Deportivo citando fonti interne al club, era consapevole che avrebbe dovuto cercarsi una nuova squadra dato che Xavi lo aveva già avvertito della situazione. In ogni caso, ha sfruttato i giorni in America per mettersi in mostra, segnando anche un paio di bellissime reti.

In questo scenario, la cosa che preme a entrambe le parti, giocatore e società, è quella di non allungare troppo i tempi e di trovare una soluzione prima dell’inizio della Liga

Juventus in pole per Depay, serve chiarezza sulle modalità

Sempre Mundo Deportivo, e sempre citando fonti interne al Barcellona, parla di una Juventus in pole position per ingaggiare il numero 9 del Barca, numero che poi passerebbe sulle spalle di Lewandowski.

Le modalità dell’operazione, così come sono state pensate dal Barcellona, sono le seguenti. Avendo ancora un anno di contratto, l’idea dei catalani sarebbe quella di far firmare a Depay un rinnovo di contratto di uno o due anni, per poi cederlo in prestito alla Juventus con obbligo di riscatto fissato a circa 20 milioni di euro.

Depay, non solo la Juve sull’olandese

Ancora Mundo Deportivo, inoltre, ricorda come la Juventus avesse tentato già lo scorso anno di ingaggiare Depay, in seguito alla scadenza del suo contratto col Marsiglia. Sottolinea inoltre come, dopo aver perso Dybala, Bernardeschi e Morata, l’olandese sarebbe un’ottima soluzione per il reparto avanzato.

Sul gioiello del Barcellona però non c’è solamente la Juve. Infatti, il quotidiano spagnolo riporta anche l’interesse di Manchester United, Lione, la sua ex squadra, Tottenham, Newcastle e addirittura PSG.

Precedente Paredes, l’amico di Di Maria che può risolvere il problema di Allegri Successivo Fiorentina, Gollini: "Mercato importante della società. Dobbiamo giocarcela con tutti"

Lascia un commento