Dal Pino: “Non è possibile avere 100% di capienza al cinema e 75% allo stadio”

Il presidente di Lega: “Il derby avrebbe potuto fare un milione e mezzo di incassi in più, poi non stupitevi se le nostre squadre devono cedere giocatori. Giovedì l’annuncio sulla Supercoppa a Milano o in Arabia”

La Lega calcio all’attacco sulla capienza negli stadi. “Green pass fondamentale, però deve valere. Non è possibile avere nel cinema al chiuso il 100% del pubblico e negli stadi il 75%” tuona il presidente Paolo Dal Pino, intervenuto a “La politica nel pallone” su Gr Parlamento: “La nostra è una industria, noi competiamo su scala internazionale, in Inghilterra da agosto sono al 100% e hanno 20mila contagi al giorno, in Spagna da inizio ottobre hanno il 100% e in proporzione alla popolazione hanno un numero di contagi simile al nostro. Siamo più avanti di altri Paesi su questi dati”.

Sul derby

—  

Dal Pino promuove il derby: “È stato un grande spot, una partita bellissima, peccato non avere il 100% del pubblico presente, così come per Italia-Svizzera, una gara fondamentale per la qualificazione al Mondiale. La partita di ieri avrebbe potuto fare un milione e mezzo in più se lo stadio fosse stato pieno, così come per le partite di Champions e le gare di cartello. Poi i tifosi non devono stupirsi se le nostre squadre sono costrette a vendere giocatori per competere”.

Sulla Supercoppa

—  

Il presidente della Lega calcio ha poi annunciato che la decisione su data e sede della Supercoppa arriverà giovedì: “L’amministratore delegato De Siervo è stato in Arabia Saudita la settimana scorsa, in questo momento le alternative sono giocare a Milano o in Arabia Saudita. Questa settimana avremo un Consiglio di Amministrazione e dovremo prendere una decisione finale. Sapremo dopo giovedì”.

Precedente Lazio, Sarri concede due giorni di riposo Successivo Luis Alberto-Sarri, scoppia la pace: ecco come si sono "spiegati"

Lascia un commento