Dal nuovo Pinturicchio ai “bomber inglesi”: storie di 10 talenti mai esplosi

Protagonista della prima Coppa Italia Primavera della Sampdoria, parando ben due rigori dopo i supplementari, con l’Under 19 nel 2008 è stato eletto il miglior portiere della competizione. Da qui l’etichetta del nuovo Buffon. Sulle spalle di Vincenzo Fiorillo una pressione di non poco conto, ma l’estremo difensore cresciuto nella Sampdoria prometteva bene. Sempre in quell’anno compie il suo esordio in Serie A a 18 anni subentrando a Luca Castellazzi nel match contro la Reggina. Nella stagione 2009-2010 viene promosso a suo vice, ma nella finestra di gennaio si trasferisce in prestito proprio agli amaranto. Le occasioni per mettersi in mostra non arriveranno mai con la maglia blucerchiata, però dopo le esperienze con Spezia e Livorno, la Juventus si fa avanti e lo acquista in comproprietà. La società bianconera alla fine decide di non puntare su di lui e lo cede al Pescara che nel 2016 lo riscatterà.

Precedente LIVE Inter, Zaha non si può, il vice Lukaku sarà low cost. Roma all'ultimo assalto per Reynolds Successivo "Cutrone pronto a tornare al Wolverhampton. Prandelli non lo vede"

Lascia un commento