Dal “goleador” Kjaer a Tomori: il weekend d’oro dei rossoneri. Ora tocca a Kessie

Da Kjaer ed Hernandez a Leao e Tomori, passando per Maldini: tanti sorrisi per i rossoneri lontani da Milanello. Sandro protagonista con l’Under domani sfida la Svezia capolista

Il bilancio è positivo. Fin qui decisamente positivo. Dei tredici rossoneri che hanno lasciato Milanello per raggiungere le rispettive nazionali, molti si sono già messi in mostra confermando l’ottimo avvio di stagione con il Milan. Passando in rassegna la nutrita truppa troviamo esordienti assoluti, cavalli di ritorno, gol che non ti aspetti, giocatori contesi fra due selezioni. Diciamo che, sin qui, a parte il problema muscolare che ha interrotto in anticipo il ritiro azzurro di Calabria (ma non è nulla di grave, l’obiettivo di Pioli è averlo regolarmente a disposizione per il Verona sabato sera), sta filando tutto liscio.

Crescita

—  

Le novità più belle sono state quelle di Leao e Tomori. Il portoghese è stato chiamato per la prima volta in nazionale maggiore da Fernando Santos, che lo ha utilizzato per un tempo inserendolo al posto di Ronaldo contro il Qatar in amichevole. Rafa si è comportato bene, servendo a André Silva il pallone del 3-0. Un milanista del futuro al servizio di uno del passato. Per Tomori invece non si tratta di una primizia, ma è come se lo fosse dal momento che aveva soltanto un’altra presenza, datata novembre 2019. Fik ha giocato l’ultima mezzora, contribuendo a tenere immacolata la porta dell’Inghilterra contro Andorra (5-0). Leao e Tomori sono gli esempi più brillanti della crescita dei giovani milanisti in questo primo scorcio di stagione. Restando sulla linea verde, da sottolineare l’ingresso di Calabria contro la Spagna, ingresso avvenuto al posto di Barella, ovvero in mediana. Una conferma che Davide viene ritenuto all’altezza di gestirsi in quelle zone anche da Mancini e non solo da Pioli. E che dire di Hernandez, che ormai ha conquistato non solo Deschamps, ma un’intera nazione con le sue sgommate e la sua sfacciataggine offensiva. Contro il Belgio ha pure segnato (gol decisivo per la vittoria), ieri traversa e assist per Mbappé. E pensare che fino a poche settimane fa non se lo filava nessuno, c.t. in primis. In bello spolvero anche Saelemaekers, che contro l’Italia ha preso una traversa e per un tempo ha messo in seria difficoltà Pellegrini ed Emerson.

Conteso

—  

E che dire di Kjaer, protagonista di una settimana fiabesca: gol alla Moldova (su rigore) e cognome inserito nell’illustre e ristretta lista dei trenta candidati al Pallone d’oro. Seconda giovinezza. Tornando ai giovani veri, da segnalare un assist per Kalulu, impegnato con l’Under 21 francese contro l’Ucraina, e il gol di Daniel Maldini contro l’Inghilterra nel Torneo 8 Nazioni Under 20. Merita qualche riga a parte Tonali, conteso fra due selezioni azzurre. Lo voleva Mancini, lo voleva Nicolato: alla fine l’ha “spuntata” il c.t. dell’Under 21, che reclamava Sandro per un doppio impegno particolarmente importante nel cammino a Euro 2023. Il numero 8 rossonero contro la Bosnia è stato uno dei fari azzurri e si prepara a un’altra sfida da protagonista domani contro la Svezia capolista (un punto sopra gli azzurri per i gialloblù, ma con una gara in più) in un match-verità per gli azzurrini.

Il programma

—  

Pioli quindi incrocia le dita per l’ultima tornata di impegni, fra oggi e domani. Oggi scenderà in campo Kessie (Costa d’Avorio-Malawi, qualificazioni mondiali), l’unico impegnato nella giornata odierna. Domani toccherà a Kjaer (Danimarca-Austria, qualificazioni mondiali), Tomori (Inghilterra-Ungheria, qualificazioni mondiali), Leao (Portogallo-Lussemburgo, qualificazioni mondiali), Bennacer (Niger-Algeria, qualificazioni mondiali), Ballo-Touré (Namibia-Senegal, qualificazioni mondiali), Kalulu (Serbia-Francia Under 21, qualificazioni Euro 2023), Tonali (Italia-Svezia Under 21, qualificazioni Euro 2023) e Maldini (Italia-Portogallo Under 20, Torneo 8 Nazioni). Gli ultimi a fare ritorno a Milanello saranno Bennacer e Ballo-Touré, ovvero i più lontani: rientreranno in Italia mercoledì 13 e saranno pienamente a disposizione di Pioli giovedì 14, ovvero due giorni prima della partita col Verona. Rispetto a loro Kessie tornerà un giorno prima.

Precedente DIRETTA COPPA AGOSTONI 2021/ Video streaming Rai: in strada, si parte! Successivo Concacaf, Lozano lancia il Messico, Usa flop senza McKennie: k.o. contro Panama!

Lascia un commento