Dagli sgravi fiscali ai debiti a rate, la Serie A insiste: “Il governo si muova”

Il presidente della Lega Dal Pino: “Chiediamo interventi che non impattino sulle casse dello Stato, come quello sulle scommesse”

Aspettando la riapertura degli stadi al 100% della capienza, il calcio non smette di far sentire la sua voce rivendicando aiuti concreti dallo Stato. Le perdite per l’emergenza sanitaria sono di 1,2 miliardi di euro, a cui si possono aggiungere quelle per i mancati incassi di queste prime giornate di campionato con gli stadi al 50%. Un’emorragia che stenta ad arrestarsi, come ha ricordato il presidente del Torino Urbano Cairo al Festival dello Sport di Trento: “Nel calcio ci sono costi fissi, i ricavi continuano a scendere. Qualcosa va fatto al più presto”.

Precedente Mexes: “Ero stanco di andare ad allenarmi e vedere gente giovane che non aveva la grinta” Successivo Monza: Greco para un altro rigore e salva il risultato

Lascia un commento