Da Sensi a Kean, i nomi dei vaccinati azzurri anticipano le euro-scelte di Mancini

Sono 44 i giocatori che hanno già ricevuto o riceveranno l’iniezione in vista della manifestazione di questa estate: da questa lista usciranno i 26 nomi per la Nazionale

L’operazione “vaccino azzurro” apre una finestra sull’Europeo e sulle scelte di Mancini in vista della sua prima grande manifestazione da c.t. Ieri hanno ricevuto la propria dose 28 giocatori nel giro della Nazionale, in attesa che lo facciano anche altri 16 già stabiliti e per ora non vaccinabili perché giocano all’estero, perché hanno gare in settimana o perché hanno già vissuto il Covid. Per capirsi, è da questi nomi che usciranno gli azzurri per Euro 2o21 (in attesa dell’ufficializzazione dell’aumento delle rose da 23 a 26 uomini).

Portieri e difensori

—  

Partita a cinque in porta, tra Donnarumma, Meret, Gollini (vaccinati), Sirigu e Cragno (non vaccinati). È allargato a 15 invece il lotto dei difensori “allertati”: i vaccinati Bonucci, Acerbi, Chiellini, Toloi, Bastoni, Biraghi, Spinazzola, Romagnoli, Ferrari, Di Lorenzo, Calabria, a cui aggiungere i vaccinandi D’Ambrosio, Emerson, Florenzi, Mancini.

Centrocampisti e attaccanti

—  

Della rosa allargata di Mancini fanno parte a centrocampo Sensi, Barella, Locatelli, Tonali, Gagliardini, Castrovilli già vaccinati, più Jorginho, Pessina, Cristante, Verratti, Grifo, Pellegrini, Mandragora che il vaccino devono riceverlo (13 in tutto). Particolarmente ampio il parco attaccanti, con 11 nomi: Chiesa, Berardi, Bernardeschi, Immobile, Insigne, Caputo, Politano, Scamacca vaccinati e Kean, Belotti, El Shaarawy da vaccinare. Da 44 nomi a 26, la corsa per l’Europeo parte da qui.

Precedente Calha, quattro anni in altalena. Se è ancora al Milan, il merito è (anche) di Gattuso Successivo Dal girl power di Dua Lipa alla Nazionale azzurra: Puma corre verso il futuro dello sport

Lascia un commento