Da Perez a Villar, da Kluivert al nodo Diawara: partenze da 10 milioni

La società cerca di recuperare quella cifra cedendo una serie di giocatori. Veretout tentato dal Marsiglia e dal Nizza, il Celta Vigo è su Perez. Del gruppo rimasto a Trigoria il caso più spinoso è quello di Amadou che non vuole accettare offerte non gradite

Carles Perez, Diawara, Villar, Kluivert, Veretout: oltre 10 milioni netti di ingaggi di cui la Roma vuole liberarsi quanto prima. Con le dovute differenze, chiaramente: Carles Perez e Veretout si stanno allenando con Mourinho, hanno un atteggiamento impeccabile e la sensazione è che, non appena troveranno squadra, andranno via. Il francese punta a tornare in patria (c’è il Marsiglia, nelle ultime ore c’è stato anche un interessamento del Nizza), lo spagnolo vuole andare al Celta Vigo. La Roma ha bisogno di cederli o a titolo definitivo oppure in prestito con obbligo di riscatto perché ha necessità di monetizzare.

Chi si allena a Trigoria

—  

Stesso discorso per quanto riguarda Villar: lo spagnolo ha un ingaggio sostenibile, intorno al milione, e questo rende più facile le trattative. La trattativa con il Monza era avviata, ma si è arenata sulla valutazione complessiva: sulla formula (prestito con obbligo di riscatto in caso di salvezza) le due società erano d’accordo, meno sui bonus e sul prezzo finale di 10 milioni. Tanto che Villar si allena ancora a parte con Diawara. Amadou è forse il caso più spinoso: lavora a Trigoria da solo, con un preparatore e un tecnico messi a disposizione dalla società, come da regole, e non ha intenzione di accettare offerte a lui non gradite. Ha uno stipendio da oltre 2 milioni, netti, fino al 2024 e le ipotesi francesi, turche e italiane al momento sono naufragate. Ha compiuto da poco 25 anni, apparentemente non ha fretta di trovare squadra e giocare: la Roma spera che il cambio di procuratore faciliti la sua partenza e spera che qualcosa si muova nei prossimi giorni. Stesso discorso per Kluivert: si è allenato con Mou la prima settimana, poi è rimasto a Roma con Diawara e Villar. Dopo due buone stagioni, al Nizza in particolare, pensava di trovare squadra più facilmente, ma non si è ancora mosso nulla. Nelle ultime ore, però, si è rifatto sotto il Monaco. E la Roma spera che sia la volta buona: tra soldi incassati e risparmio sull’ingaggio sarebbe un’operazione da venti milioni.

Precedente Bruges, senza De Ketelaere ci pensa un ex Serie A: 3-2 al Genk Successivo Roma, la presentazione di Dybala domani al Colosseo quadrato: tutti i dettagli

Lascia un commento