Da Crespo a Torres, da Sheva a Bakayoko: quanti affari sull’asse Chelsea-Milan

Londra-Milano solo andata, ogni tanto anche ritorno. O il percorso inverso (Sheva, Desailly…). Tomori è stato riscattato dai Blues dopo sei mesi ottimi. Arrivato a gennaio 2021, ha convinto tutti fin dalla prima partita. È il decimo giocatore del Chelsea ad arrivare a Milanello. E Giroud potrebbe essere l’undicesimo. Chi sono gli altri? Il primo affare Londra-Milano sa di storia: nel calcio inglese nessuno ha segnato più di Jimmy Greaves (357 gol); nessuno ha siglato più tris con l’Inghilterra (6). Campione del Mondo nel ’66, terzo a Euro ’68, capocannoniere della First Division a soli 19 anni con 33 reti. Poi il Milan, con cui ha messo insieme 14 partite e 9 gol. Il “pres” Rizzoli spese 70 mila sterline dopo aver visto segnare 124 gol in 157 partite con il Chelsea, ma Nereo Rocco non lo vedeva. “Sregolato, irrispettoso, annoiato”, diceva. Durante le sedute tattiche sbuffava, usciva la sera, non aveva regole e non amava Rocco. “Una volta mi scoprì a bere birra e a fumare. Andò su tutte le furie”. Per Jimmy una rete nel derby e l’addio a dicembre. Continuerà a segnare. Nel 1970 lascia il Tottenham da miglior marcatore del club con 266 reti. Quel record è ancora lì.

Precedente L'autoironia di Hazard: dopo le critiche sul peso diventa il volto di una linea di panini! Successivo Leao, talento incompiuto in cerca di gloria. Ma il Milan lo blinda

Lascia un commento