Da “agghiacciante” ai consigli sessuali fino al vino in tavola: tutto Conte, il “cavallo pazzo”

Quella detta dopo la sfida con l’Atalanta è solo l’ultima uscita del tecnico dell’Inter destinata a restare nella memoria…

Metti un ristorante da 100 euro e il vino a tavola e viene fuori un pasto con i fiocchi. O semplicemente la dialettica di Antonio Conte: diretta, chiara, ficcante. Tramite immagini che sono destinate a rimanere nella memoria per anni. L’ultima uscita nel post-partita contro l’Atalanta, in risposta a chi lo accusava di meno furore rispetto al passato (“Chi lo dice deve togliere il vino dal tavolo”), è solo l’ultima di una serie di dichiarazioni iconiche. Da uno che si autodefinisce “non un leccaculo”, d’altra parte, bisogna aspettarsi uscite senza filtri. Al punto che anche Capello non mette soggezione: “Quando parla un guru del calcio dobbiamo solo inchinarci e dire Zi badrone“. Ironia, ovviamente.

Precedente Pordenone, Ciurria rinnova fino al 2024 Successivo Serbia-Scozia, in palio l’accesso a Euro 2020: tutto in una notte, chi vince va nel Girone D

Lascia un commento