Cuadrado out, Allegri sfoglia la margherita: emergenza a destra, le soluzioni

De Sciglio migliora ma non è pronto per Cremona. Una opzione può essere McKennie, o un ballottaggio verde fra Aké, Soulé o Barbieri. Il primo è rimasto in campo per 60′ contro lo Standard Liegi, l’argentino ha anche segnato

Cuadrado è out, De Sciglio prossimo al rientro ma molto probabilmente ancora fuori a Cremona. Allegri cerca una soluzione tampone per la fascia destra in vista della ripresa del campionato, ed anche in questa chiave ha affrontato l’ultimo test, quello contro lo Standard Liegi. Contro i belgi ha giocato per 60 minuti Aké, con discreti risultati, così come Barbieri che lo ha rilevato nel finale. E questo esperimento insistito fa ora di Aké il principale indiziato per una maglia da titolare a Cremona, anche se la prestazione esuberante di Soulé, condita pure dal gol del pareggio, farà pensare Allegri. Ferma restando l’esigenza di pescare un esterno dal mercato, che resta l’unica vera priorità di gennaio.

VICE CUADRADO

—  

Ancora più perché lo stop di Cuadrado sarà più lungo del previsto. L’ultimo controllo al ginocchio è andato bene, ma ha spostato la proiezione di rientro verso la seconda metà di gennaio. Insomma il colombiano salterà ancora diverse partite, compreso probabilmente il big match con il Napoli che può riaprire la corsa scudetto. Allegri sperava di avere maggiori certezze da De Sciglio già in questa settimana in vista di Cremona, invece dopo il test con lo Standard Liegi è ancora la prudenza a farla da padrona. A fine gara l’allenatore ha elencato i possibili sostituti del colombiano: da Barbieri a Soulé, che in questa pausa è stato provato da quinto ma anche da ala destra nel tridente o da sotto punta, da McKennie ad Aké, in crescita di condizione dopo un lungo periodo di inattività. Ed Allegri non l’ha citato, ma pure Chiesa, volendo, potrebbe occupare la fascia destra, naturalmente nel minutaggio che la sua attuale condizione gli consente.

Precedente Tata e Mirante incerti, Sportiello si complica: Milan, senza Maignan sono guai Successivo Ronaldo e quella frase che ora stona: “Io in Arabia? Ho una dignità…”

Lascia un commento