Crotone, Stroppa: “Presi tanti gol per blackout mentali, non per il modulo”

CROTONE – Giovanni Stroppa, allenatore del Crotone, ha messo nel mirino la sfida casalinga col Sassuolo di domani pomeriggio: “Dobbiamo costruirci la nostra salvezza in casa ad iniziare da domani. La permanenza in Serie A dipende ogni settimana da una partita della vita. Guardando alle prestazioni forse, nonostante i nostri limiti, meritavamo qualche punto in più rispetto a quelli che abbiamo”. I rossoblù hanno subito ben 50 gol, ma Stroppa difende la sua idea tattica: “Non prendiamo gol per colpa del modulo, non c’entra il sistema di gioco. Abbiamo dei black out mentali. E’ una questione di concentrazione, neppure di condizione fisica. La squadra è viva, si allena benissimo e crede nell’obiettivo salvezza. Mi dispiace per la fragilità. Stroppa se la deve vedere con tanti infortuni: domani, infatti, non ci sarà Benali, che non ha recuperato dall’infortunio con il Milan, mentre torna arruolabile Cigarini. “Avere di nuovo Luca tra noi è importante perché la sua presenza ci dà un senso di normalità. Paghiamo caro purtroppo gli infortuni patiti dai nostri elementi di maggior qualità a centrocampo”.

Ibrahimovic fa 501, Rebic show: poker del Milan al Crotone

Guarda la gallery

Ibrahimovic fa 501, Rebic show: poker del Milan al Crotone

L’attacco pitagorico ha cambiato qualche volto col mercato di gennaio, acquisendo talento con Di Carmine e Ounas: “Il livello di competitività della squadra si è alzato, e questo è un bene. Nessuno ha perso il posto e toccherà a me scegliere secondo le caratteristiche e lo stato di forma”. Il rientro di Messias consentirà poi al tecnico lombardo di schierare un attacco molto interessante con Simy e uno tra l’ex Verona o l’ex Napoli: “Vedremo il loro stato di forma. Giocheremo contro una squadra, il Sassuolo, che ha un’identità di gioco ben precisa e dovremmo saper soffrire nell’uno contro uno. Abbiamo anche noi le armi per far male.

Stroppa: "In 6-7 minuti abbiamo dimostrato fragilità mentale"

Guarda il video

Stroppa: “In 6-7 minuti abbiamo dimostrato fragilità mentale”

Precedente Lazio, la probabile formazione anti-Inter: allarme Radu Successivo Udinese, Gotti: "Con la Roma all'andata fummo puniti eccessivamente"

Lascia un commento