Crotone, Stroppa: “La salvezza non passava dalla Juve. Col Cagliari una finale”

Il Crotone non riesce a ripetersi. Dopo il miracolo dell’andata, quando in Calabria era riuscito a fermare la Juventus, crolla a Torino. la formazione di Stroppa perde per tre reti a zero contro una Juventus non trascendentale ma più che sufficiente per avere la meglio sui calabresi che hanno ceduto alla distanza. Troppo, il divario, fra le due squadre. Stroppa analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

APPROCCIO – Una buona mezzora non è bastata per assorbire la forza d’urto dei bianconeri. Stroppa doveva dare il 110% e sperare che la Juventus incappasse in una serata storta. Non è andata evidentemente secondo le aspettative. “I due gol alla fine del primo tempo sono stata una mazzata. Il secondo nasce su un errore che ci ha tagliato le gambe. I ragazzi hanno comunque reagito. Ho visto l’atteggiamento giusto, non ci siamo scoraggiati. Credo sia importante. Abbiamo provato un nuovo modulo, è chiaro che non si improvvisa nulla, ho creduto fosse il modo giusto per affrontare la Juventus. Volevamo impostare la gara su sacrificio e ripartenze, magari dovevamo migliorare qualcosa nella gestione”.

SALVEZZA  – I punti salvezza non passano certo da Torino, ma nelle prossime settimane il Crotone si gioca molto, se non tutto negli scontri diretti: “Con il Cagliari sarà determinante, può dare un senso al nostro futuro. Abbiamo mostrato qualche limite e commesso qualche errore, ma adesso ci aspetta una finale che ci permette di avvicinare o superare chi ci prevede. Credo che attenzione e determinazione facciano la differenza. Certamente una classifica diversa ci avrebbe dato maggiore autostima. La squadra però mi è piaciuta per atteggiamento e voglia. Sono convinto che la qualità ci sia, a volte ci mancano cattiveria e determinazione. Vi sono alcuni aspetti che vanno migliorati, ma la squadra è straordinariamente sul pezzo, crede in quello che fa, è viva”.

<!–

–> <!–

–>

Precedente Pirlo: "Noi l'anti Inter? No, siamo fra le rivali. Inizio nervoso, poi il gol ci ha sbloccato" Successivo Crotone, Stroppa: "Juve straordinaria, se commetti un errore lo paghi"

Lascia un commento