Cristiano Ronaldo fuori controllo: stende l’avversario e mima un pugno all’arbitro

Serata nera per l’Al-Nassr di Cristiano Ronaldo, che perde per 2-1 nella Supercoppa saudita contro l’Al-Hilal. Quest’ultimo si porta sul doppio vantaggio con Al-Dawsari e Malcom, inutile la rete in pieno recupero siglata da Mané per i gialloblù. Sul risultato di 2-0, all’86’, l’Al-Nassr è rimasto in 10 uomini proprio per l’espulsione di… CR7.

CR7, rabbia contro l’arbitro e rosso

Ultimi scampoli di partita, i gialloblù conquistano un fallo laterale ma Al Bulayhi cerca di guadagnare tempo. Arriva furente il portoghese, che strappa il pallone all’avversario: i due continuano a discuetere animatamente, con il numero 7 che con una via di mezzo tra una gomitata e una spallata colpisce sul petto l’avversario che cade al suolo. A quel punto si crea un parapiglia che vede coinvolto anche l’ex Inter Brozovic, oltre a tanti altri calciatori delle due squadre. Il direttore di gara interviene ed estrae il cartellino rosso per CR7, che non la prende bene e appena il fischietto si gira il portoghese simula quasi di volerlo colpire con un pugno. Le polemiche non si placano lì, con Cristiano Ronaldo che successivamente si congratula in maniera ironica con l’arbitro, invitando il pubblico a fare lo stesso mentre abbandona il terreno di gioco in maniera contrariata. CR7 proprio due settimane fa, con il Portogallo, si era reso protagonista di un altro gesto rabbioso nei confronti, quella volta, del quarto uomo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Tancredi e Konsel promuovono Svilar: “È già grande” Successivo Valzer dei DS in Serie B. La Reggiana pensa a Magalini, lo Spezia ha messo nel mirino Gemmi