Cristiano Ronaldo, ancora dubbi sul numero di maglia: CR7 o CR21?

L’ufficialità è arrivata poco dopo le nove e mezzo locali. Perché un conto è annunciarlo sui social, altra cosa mettere i puntini sulle “i”. Ma da ieri Cristiano Ronaldo è ufficialmente (e di nuovo) un giocatore del Manchester United (…) Vi è ancora incertezza sulla questione del numero di maglia. Ronaldo, si sa, vuole il “7” (anche perché il marchio CR7 ha un’importante valenza commerciale). Il “7” però è di Edinson Cavani, il quale, nonostante le voci dell’ultima giornata di mercato, non si muove da Old Trafford. L’uruguiano ha dato ampia disponibilità al club: non avrebbe problemi a rinunciare alla sua maglia e a prendersi invece la 21 (fino a ieri di Daniel James, passato però in giornata al Leeds United per 25 milioni di euro).

Ronaldo al Manchester United, il "ritorno al futuro" sulle prime pagine

Guarda la gallery

Ronaldo al Manchester United, il “ritorno al futuro” sulle prime pagine

CR7 o CR21?

Le regole della Premier League non prevedono cambi di maglia a campionato iniziato. Lo United si è attivato per ottenere un’esenzione speciale (dopotutto si tratta di Ronaldo) e ha contattato gli altri diciannove club chiedendo il loro supporto. La Premier League non si è ancora espressa e in trent’anni di storia non ha mai concesso esenzioni del genere. Ottenerla, per Ronaldo sarebbe il primo exploit della sua seconda esperienza a Old Trafford. Altrimenti, con ogni probabilità dovrà accontentarsi del 21.

Ronaldo al Manchester United: ecco le cifre

Guarda il video

Ronaldo al Manchester United: ecco le cifre

Precedente Mbappé resta al Psg. E Piqué prende in giro il Real Madrid... Successivo Juve, progetto 2022: Icardi e Vlahovic sempre nel mirino

Lascia un commento