Covid, mercoledì riunione calcio-governo. E la Lega attacca le Asl: “Confuse e incoerenti”

Il ministro degli Affari Regionali Mariastella Gelmini: “Riunione per uniformare regole e garantire campionato”

Il governo sta lavorando ad un’intesa tra le Regioni e la Lega di Serie A per “stabilire una regolamentazione uniforme e con criteri precisi” per “garantire la regolarità del campionato e la sicurezza di giocatori e appassionati”. Lo dice il ministro degli Affari Regionali Mariastella Gelmini annunciando che mercoledì ci sarà una riunione della Conferenza Stato-Regioni per trovare l’intesa con la Lega, alla quale parteciperanno anche il ministro della Salute Roberto Speranza e il sottosegretario con delega allo Sport Valentina Vezzali.

Il comunicato della Lega

—  

Nel frattempo, la Lega chiede chiarezza al Governo per avere un protocollo univoco, anche per quanto riguarda il potere decisionale delle ASL territoriali. Di seguito la nota della Lega: “Il Consiglio di Lega ha approvato oggi all’unanimità un “protocollo” (qui tutti i dettagli), coerente con le regole adottate già dalla Uefa, che stabilisce l’obbligo di scendere in campo per le squadre con almeno 13 giocatori della prima squadra e della Primavera (sempre se maggiorenni) risultati negativi ai test per rilevare il covid-19. Il regolamento adottato permetterà di proseguire la stagione e portare a termine il campionato di Serie A Tim, con l’auspicio che non intervengano più le ASL con provvedimenti confusi e incoerenti che, al momento, stanno creando gravi danni al sistema sportivo italiano, con devastanti impatti economici e riflessi di carattere sociale”.

Importante poi il passaggio sulla fiducia che la Lega ripone nello svolgimento completo della prossima giornata il 9 gennaio: “A seguito della pubblicazione del “protocollo” odierno prevale la fiducia di poter disputare tutti gli incontri della prossima giornata del 9 gennaio, superando finalmente la confusione generata dai provvedimenti delle ASL. La Lega Serie A esprime infine soddisfazione per gli interventi odierni del Ministro Gelmini e del Sottosegretario allo Sport Vezzali, volti a trovare soluzioni nell’interesse della regolarità del campionato e della sicurezza per i giocatori”. Attese novità, quindi, dalla prossima riunione di mercoledì del Governo per avere una volta per tutte un quadro chiaro sulla situazione.

Precedente FINALE Lazio-Empoli 3-3: Milinkovic pareggia al 93'! Successivo Venezia, Cardinaletti: "Ci aspettiamo la vittoria a tavolino"

Lascia un commento