Covid: a due settimane dal via, niente Coppa America in Argentina

Per la Conmebol le “attuali circostanze” legate al Covid impediscono al Paese di organizzare il torneo. Già out la Colombia per gli scontri, si valutano ora diverse opzioni a partire dal Cile

Mentre l’Europa inizia a vedere una rinascita, il Sudamerica ancora combatte con il Covid. L’Argentina in particolare ha una situazione considerata particolarmente a rischio, per questo ad appena due settimane dal via la Confederazione sudamericana di calcio (Conmebol) ha deciso che la Coppa America dovrà cambiare sede.

Alternative

—  

L’annuncio è arrivato con un tweet: “La Conmebol informa che, viste le circostanze attuali, ha deciso di sospendere l’organizzazione della Copa America in Argentina”. In una nota si precisa poi che al momento si sta valutando “l’offerta di altri paesi che hanno manifestato interesse a ospitare il torneo continentale”. Tra le possibili opzioni c’è il Cile, come recentemente ricordato da un funzionario Conmebol, l’argentino Gonzalo Belloso. Il torneo inizierà il 13 giugno.

Dopo la Colombia

—  

L’Argentina avrebbe dovuto co-organizzare il torneo con la Colombia, dove lo stop era arrivato il 20 maggio in seguito ai disordini sociale per le proteste contro il presidente Duque che avevano portato pure a diverse vittime. Per l’Argentina è arrivato invece un alt per la pandemia: il ministro della Salute Carla Vizzotti aveva recentemente parlato delle difficoltà ad organizzare la Coppa visti i contagi ancora in salita (35 mila domenica). Per questo un sondaggio aveva mostrato che il 70% degli argentini era contro la Coppa.

Precedente Primavera, Cancello riprende la Fiorentina: il Torino fa 2-2 Successivo Probabili formazioni Portogallo Italia U21/ Quote, spazio per il rossonero Dalot

Lascia un commento