Cosmi elogia Messias: “Ha qualità straordinarie, professionista inattaccabile”

L’ex tecnico del Crotone lo conosce bene per averlo allenato negli ultimi mesi: “Farà bene: è arrivato tardi a grandi livelli, è vero, ma significa anche che è meno usurato di altri”

Per Serse Cosmi, che siede in panchina da oltre trent’anni, Junior Messias è un talento su cui scommettere. Le potenzialità ci sono: “Raramente si vedono in Serie A giocatori con così tante qualità tutte insieme”. E, soprattutto, c’è ancora tempo: “È arrivato tardi a grandi livelli, è vero, ma significa anche che è meno usurato di altri”. Messias ha condiviso con Cosmi l’avventura al Crotone, la prima in A della sua carriera.

Ora il grande salto a San Siro: Cosmi garantisce per lui?

“Ha tante qualità, ha straordinarie doti tecniche e grande duttilità tattica. Ha fisico e soprattutto valori umani eccezionali. Fino a venticinque anni frequentava il calcio minore, ma io non ho mai visto un professionista così, esemplare, inattaccabile. Uno che arriva al campo due ore prima e se ne va tra gli ultimi. Apprezza quello che fa, ama il suo mestiere, ha capito che l’occasione doveva essere sfruttata e ha dato tutto se stesso”.

Un giocatore già pronto per il Milan da Champions?

“Certo. Mi stupisce anzi che non ci siano state altre squadre di vertice a essersi interessate a lui. Dissi subito che poteva giocare in una delle prime otto del campionato. È bravo sulle palle inattive, ha progressione, vede la porta, si inserisce, ha un buon tiro, strappa, ha forza. E poi è un classico mancino brasiliano, tecnicamente di altissimo livello”.

Dove potrà utilizzarlo Pioli?

“Con me giocava interno nel 3-5-2 o subito dietro la punta, da trequartista. Ma può fare benissimo l’esterno d’attacco nel 4-3-3, quindi utile per come gioca il Milan di oggi, meglio a destra per poter rientrare con il sinistro. Attacca la profondità con e senza palla, difficilmente lo fermi. Ha davvero grandi potenzialità. Il Milan lo porta in un’altra dimensione ma è l’occasione della sua vita, non sbaglierà. Io scommetto su di lui e complimenti a Maldini e Massara: hanno dimostrato ancora una volta di saper scegliere bene”.

Precedente Serie C, le designazioni arbitrali nei tre Gironi per la 2^ giornata di campionato Successivo Italiani in Bulgaria: dall'eroe Terzetta alle disavventure di Piccioni. E Delio Rossi...

Lascia un commento