Cosa c’entrava quel terzino con la scomparsa di Emanuela Orlandi?

Un comunicato spedito da Bari alla redazione milanese dell’Ansa nella mattinata del 17 ottobre 1983 fa un riferimento al giocatore laziale Spinozzi: inizia così per lui un calvario senza fine

C’è un telefono che squilla nella redazione milanese dell’Ansa. È uno di quei telefoni da tavolo che ci sono negli anni 80, con il guscio e la cornetta di colore grigio e con il disco combinatore per comporre i numeri. Emette un trillo stridulo che offende i timpani. Però siamo nella redazione della più importante agenzia di stampa italiana e il suono di quel telefono si confonde con altre dieci, venti scampanellate.

Precedente Coubis, il baby gigante del Milan conteso da due nazionali Successivo Sparito il papà di Brünker (Magdeburgo): 100 agenti, cani ed elicotteri ma nessuna traccia

Lascia un commento