“Corto muso”, “Tiraggiro”, “Sarrismo”. Quando il pallone arricchisce il lessico…

Allegri fa la storia, non solo della Juventus ma anche della lingua italiana. “Corto muso”, la sua celebre definizione mutuata dall’amato mondo dell’ippica, finisce sulla Treccani. E in effetti è un modo assai utile per descrivere vittorie o risultati ottenuti con distacchi minimi, soprattutto fronte di difficoltà che hanno costretto a lottare e a inseguire. Non è la prima volta che il calcio… regala vocaboli nuovi alla lingua italiana.

Precedente La Polonia chiude con l'orgogliosa Ungheria di Marco Rossi Successivo Zeman elogia Mourinho: "Per me è un grande comunicatore. Vediamo se a gennaio..."

Lascia un commento