Corsa scudetto: il 7 aprile con Juve-Napoli e Inter-Sassuolo finalmente la vera classifica

Oltre ai prossimi anticipi e posticipi, la Lega oggi ufficializzerà la data del recupero con gli emiliani nello stesso giorno della sfida che si doveva giocare più di 6 mesi fa

È slittato a oggi l’annuncio da parte della Lega Serie A di anticipi e posticipi delle giornate dalla trentesima alla trentaquattresima, ma è ormai sicuro che il 7 aprile verrà recuperata Inter-Sassuolo, gara del 28° turno rinviata per decisione dell’Ats di Milano (col benestare dei due club coinvolti) dopo i casi di Covid che hanno colpito 4 giocatori nerazzurri. Si dovrebbe giocare mercoledì 7 aprile alle 21. In contemporanea con l’andata di due quarti di Champions: Bayern-Psg e Porto-Chelsea. L’Uefa in linea di massima non gradisce la contemporaneità con gare di campionato, ma non mancano i precedenti di sovrapposizioni con partite di Liga e Premier. E giustamente la Lega A ha protetto il calcio italiano.

Sei mesi dopo…

—  

Quella sera finalmente la lotta al vertice avrà una classifica reale (resta da recuperare soltanto Lazio-Torino), con le tre big storiche che avranno disputato lo stesso numero di partite. Alle 18.45 scenderanno infatti in campo Juve e Napoli per recuperare – a oltre 6 mesi dalla data originaria, il 2 ottobre – la sfida della terza giornata di andata a sua volta rinviata per l’intervento dell’Ats campana dopo alcune positività tra i napoletani. Allora il Napoli non potè partire per Torino, ma la Juve si presentò in campo e inizialmente le fu assegnato il 3-0 a tavolino. Sentenza ribaltata nei successivi gradi di giudizio, con il match collocato il 17 marzo e poi spostato al 7 aprile col benestare dei due club. E con relativo fastidio della Roma, che nel posticipo di domenica scorsa sperava di trovare i campani un po’ più stanchi.

Trittico Conte

—  

Da mesi di fatto si dice che la Juve ha potenziali 3 punti in più in chiave scudetto, ma anche che il Napoli può fare gli stessi ragionamenti per la Champions. Appena dopo Pasqua si saprà il reale distacco. L’Inter, accusata di favoritismi dai leoni da tastiera sui social e di essere fortunata (Pirlo dixit), si ritroverà invece a non giocare per tre settimane (dal 2-1 in casa del Toro del 14 marzo), per poi scendere in campo tre volte in nove giorni. Sabato 3 a Bologna, il 7 appunto al Meazza col Sassuolo e l’11, sempre in casa, contro il Cagliari.

Precedente Uno strano fenomeno in Serie A: più difensori in campo, più gol segnati Successivo Non solo CR7: anche De Ligt e Rabiot in campo stasera. Per voltare pagina

Lascia un commento