Cori anti-Lazio dopo la Conference, la Roma e Zaniolo patteggiano

La Federazione ha accettato la richiesta avanzata dal calciatore giallorosso: la vicenda si chiude con 8.000 euro da devolvere all’Accademia calcio integrato

Ottomila euro da devolvere entro trenta giorni all’Accademia calcio integrato. Si chiude così la vicenda dei cori contro la Lazio che aveva visto protagonista, il 26 maggio scorso, Nicolò Zaniolo. La Federazione ha accettato la richiesta di patteggiamento avanzata dal calciatore e dalla Roma dopo le indagini nate dai cori cantati da Zaniolo sul pullman scoperto, in occasione dei festeggiamenti per la vittoria della Conference League, e ha pertanto deliberato oggi.

il comunicato

—  

Queste le parole del comunicato federale: “Rilevato che il Presidente Federale non ha formulato osservazioni in ordine all’accordo raggiunto dalle parti relativo all’applicazione della sanzione di euro quattromila di ammenda (da devolvere all’associazione “Accademia calcio integrato”) per il Sig. Nicolò Zaniolo e di euro quattromila (da devolvere all’associazione “Accademia calcio integrato”) per la società As Roma, si rende noto l’accordo come sopra menzionato. I soggetti sanzionati dovranno dar prova alla Federazione di aver devoluto tali somme all’associazione nel termine perentorio di 30 giorni successivi alla data di pubblicazione, pena la risoluzione dell’accordo”. Una brutta storia che si conclude nel migliore dei modi perché a beneficiarne sarà l’Accademia che promuove il benessere dei bambini e degli adulti con disabilità intellettive attraverso il calcio.

Precedente Paredes alla Juventus?/ Calciomercato news, servono sostituti per McKennie e Pogba Successivo Italiano: "Fiorentina col Galatasaray? Mi è piaciuta la reazione della squadra"

Lascia un commento