Coppa di Francia: Bordeaux fuori con 21 casi di Covid, Marsiglia ok con Milik e Under

PARIGI (FRANCIA) – Al Bordeaux non sono bastati 21 casi di positività al Covid (tra prima squadra e giovanili) per vedersi concedere il rinvio della partita in casa del Brest, valida per i sedicesimi di finale della Coppa di Francia. I girondini dell’ex tecnico laziale Petkovic sono così scesi in campo con una formazione largamente composta da baby e hanno perso 3-0 contro i bretoni di Der Zakarian, che passano così il turno. Qualificazione senza affanni invece per il Marsiglia di Sampaoli, che con lo stesso risultato passa sul campo dello Chauvigny: a segno l’ex napoletano Milik e l’ex romanista Under (titolare anche l’altro ex giallorosso Gerson in mezzo al campo, autore dell’assist per il terzo gol firmato da Harit). Agli ottavi approda anche il sempre più sorprendente Bergerac, squadra della National 2 (la quarta divisione transalpina) che dopo aver eliminato il Metz ai rigori nel turno precedente si è ripetuto con il Creteil, imponendosi per 5-4 dal dischetto e approdando come nel 2017 tra le prima 16 della coppa nazionale. Festa anche per il Versailles (altra squadra della ‘National 2’) che ha calato il poker in casa (4-0) contro il La Roche-sur-Yon.

Coppa di Francia, sedicesimi di finale: risultati e tabellini

Avanti Monaco e Montpellier

Tra le sorprese della giornata l’eliminazione del Rennes (battuto ai rigori sul prato del Nancy, ultimo in Ligue 2) e del Clermont (sconfitto 2-0 dal Bastia, altra squadra di seconda divisione). Pronostico rispettato invece da Monaco, Reims e Saint-Etienne: le tre squadre, tutte di Ligue 1 (come il Nantes vittorioso per 2-0 in casa sul Vitre), si sono imposte in trasferta rispettivamente sui campi di Quevilly (1-3), Thaon (0-1) e Jura Sud (1-4 con un’interruzione di 20′ a gara in corso per i fumogeni, i petardi e i fuochi d’artificio lanciati sul terreno di gioco dai tifosi ospiti). Più difficile ottenere la qualificazione per il Montpellier, che ha battuto 1-0 lo Strasburgo (anch’esso in Ligue 1). Avanti anche il Tolosa (0-1 in casa del Cannes) e l’Amiens, altra squadra di Ligue 2 che dopo il 3-3 dei tempi regolamentari si è imposto ai rigori sul Linas-Montlhery.

Precedente Impresa del Barcellona: vince a Maiorca nonostante 15 indisponibili! Successivo Chelsea. Tuchel: "Lukaku? Troppo rumore, decisione giusta"

Lascia un commento