Coppa del mondo di Sci, si chiude il mese a Plan De Corones. L’Italia col tridente, spettacolo Lara Gut

Il Circo Bianco femminile chiude il mese di gennaio ancora in Italia. Dopo il trittico di Cortina, l’ultimo weekend, la Coppa del Mondo di sci si sposta martedi 30 gennaio sulla pista Erta di San Vigilio di Marebbe (Bolzano) per un Gigante femminile caro alle azzurre. Qui l’Italia in 7 edizioni ha vinto con Federica Brignone nel 2017 e per 5 volte è arrivata terza (Bassino 3, Brignone 2). Assenti per infortunio tre avversarie di valore – Shiffrin,Vilhova e Gisin – le azzurre hanno una occasione ghiotta per tornare sul podio delle porte larghe prima dello stop fino al 10 febbraio a causa dell’ennesima cancellazione per via delle temperature. Il Circo Bianco femminile riprenderà nel Tirolo austriaco sulle piste di Solden, nota stazione sciistica che confina con l’Italia.

Tutte a caccia di Lara Gut

La sciatrice alpina svizzera, atleta di punta della squadra elvetica, 32 anni, vittoriosa a Cortina con un finale da brividi, è l’avversaria da battere. Il Circo femminile non ha ancora assorbito il trauma per l’ennesima caduta della canadese Grenir. Il suo volo incredibile nella terza prova ha costretto Valerie a disertare l’appuntamento italiano. Dispiaciuta Lara Gut, 32 anni che ha affermato di “ pensare alla salute più che alla Coppa”. La fuoriclasse di Comano è arrivata a quota 41 successi in Coppa del Mondo, uno in più rispetto al leggendario Pirmin Zurbriggen ma non sembra del tutto appagata. Non si sa quando riprenderà la campionessa olimpica Shiffrin ma certo diserterà le prossime tre gare.

Spettacolo a Plan de Corones

Lara Gut si è imposta sulla prima discesa e ha fatto tremare l’assente Shiffrin. In pista ben otto azzurre: Bassino, Brignone , Goggia, Melesi, Della Mea, Ghisalberti, Pirovano. Nel pomeriggio di martedì l’ultima prova con la Svizzera largamente in vantaggio.

La campionessa svizzera rivale della Brignone

Lara Gut- Behrami è la principale rivale di Federica Brignone nella classifica dello Slalom Gigante. Campionessa olimpica, medaglia d’oro ai Mondiali di Cortina 2021, prima in classifica generale nella Coppa del Mondo 2016, è la sciatrice costantemente sotto i riflettori: tra dieta, marito calciatore ( ex Fiorentina, Napoli, Lazio e Genoa tra le altre) e cinema. Nei primi anni di carriera la Svizzera ha provato a fare l’attrice. Infatti ha recitato in “ Tutti giù “, film del 2012 diretto da Nicolò Castelli. Lara interpretava proprio una sciatrice.

Precedente Gubbio, arriva in prestito fino al termine della stagione Bernardo Calabrese dal Padova Successivo Arabia Saudita, la denuncia delle Wags: "Insultate per le spalle scoperte"

Lascia un commento