Coppa America, l’Argentina trionfa in Brasile: primo titolo per Messi

RIO DE JANEIRO (Brasile) Dopo la tragedia del 16 luglio 1950, il famoso Maracanazo firmato Ghiggia, che davanti a 250mila spettatori regalò la Coppa del Mondo in Brasile all’Uruguay, lo storico impianto di Rio de Janeiro porta in dote una nuova, amarissima delusione alla nazionale verdeoro. L’Argentina conquista infatti la Coppa America 2021, la 15ª della propria storia, a meno di otto mesi dalla scomparsa di Diego Armando Maradona e 28 anni dopo l’ultimo trionfo nella competizione. 

Argentina campione! Messi portato in trionfo insieme alla coppa

Guarda la gallery

Argentina campione! Messi portato in trionfo insieme alla coppa

Assist di De Paul, gol di Di Maria: l’Argentina batte il Brasile 1-0

Al 22′ c’è l’1-0 che apre e chiude le marcature: De Paul inventa un corridoio filtrante, Renan Lodi sbaglia l’intervento, Di Maria ne approfitta e in pallonetto batte Ederson. La reazione del Brasile è timida: conclusione di Casemiro dalla distanza facilmente leggibile per Martinez. Al 54′ però si accende Neymar: grande apertura per Richarlison che controlla e calcia, Martinez gli dice no con un grande intervento, consacrando un memorabile torneo che può essere la svolta (tardiva) della sua carriera. Ma è un momento complicato per l’Argentina che subisce le offensive di Gabigol prima e Paquetà poi. L’ex Inter ci prova con un tocco ravvicinato, deviato in corner. Per l’ex Milan invece un tentativo in profondità con conclusione imprecisa sul fondo.

Argentina, primo titolo per Messi

Martinez di fatto non è impegnato, come non lo è all’83’ quando su un tiro a botta sicura di Gabigol è salvato da un colpo di testa di Otamendi. Nel finale l’Argentina prova a chiudere il match, sfruttando gli spazi lasciati da un Brasile all’arrembaggio. All’89’ altro suggerimento splendido di De Paul, stavolta per Messi che a tu per tu con Ederson inciampa al momento del tiro. Il portiere è invece provvidenziale nel recupero con un’uscita sul solito De Paul – migliore in campo – lanciato a rete. Ma non basta. Messi alza il suo primo titolo con la Nazionale, Neymar resta ancora a secco, con la sola Confederations Cup in bacheca.

Psg e City preparano il nuovo assalto a Messi

Guarda il video

Psg e City preparano il nuovo assalto a Messi

Precedente Mancini: Rappresentare la propria nazione è il momento più bello Successivo Napoli, Lozano choc con il Messico: perde i sensi in campo

Lascia un commento