Convocazioni sgradite: minacce di morte al c.t. della Sierra Leone

Keister, allenatore della nazionale che da domenica sarà impegnata in Camerun, ha prontamente denunciato l’accaduto alle autorità locali: “Molto triste che si debba arrivare a questo”

L’allenatore della Sierra Leone John Keister ha ricevuto minacce di morte prima della selezione dei 28 giocatori che disputeranno la Coppa d’Africa, che inizierà domenica in Camerun. Il 51enne è stato minacciato due volte riguardo l’inclusione di alcuni giocatori, il giorno prima di annunciare la scelta della rosa. Pronta la denuncia alla polizia del Paese dell’Africa occidentale. “Penso che sia molto, molto triste che si debba arrivare a questo – ha detto Keister, nato a Manchester, a Bbc Sport Africa – Nessuno si merita una cosa simile”.

famiglia

—  

Keister ha aggiunto: “Non credo che si debba arrivare al punto in cui la mia vita viene minacciata perché delle persone ritengono che ci siano alcuni giocatori che debbano far parte della nazionale e invece ciò non accade”. Keister è alla seconda esperienza come allenatore della Sierra Leone. “Abbiamo fatto molta strada, siamo cresciuti. Non c’è motivo per le minacce di morte. Ho una famiglia, mi occupo di questi ragazzi e ho un lavoro da fare. Mi fa arrabbiare e per la mia provenienza, il mio background, sento che qualcosa vada fatta al riguardo”. La Sierra Leone affronterà i campioni in carica dell’Algeria, la Costa d’Avorio e la Guinea Equatoriale nel gruppo E.

Precedente Riccardo Moraschini squalificato un anno per doping/ "Dispiaciuto e incredulo" Successivo FOCUS ON. Venezia, ecco Cuisance: nuova linfa alla mediana arancioneroverde

Lascia un commento