Conte: “Se sei all’Inter hai il dovere di lottare fino alla fine. Per vincere”

Il tecnico nerazzurro verso il match con il Crotone: “Non esistono più partite facili. Questo è un campionato equilibrato, lavoro e organizzazione decideranno chi sarà il migliore. L’incontro con il club? È giusto che resti privato. Ai miei giocatori chiedo l’eccellenza, devono essere straordinari per fare qualcosa di straordinario”

Da dove riparte l’Inter? Non certo dal mercato e dall’incontro di fine 2020 tra Antonio Conte e la dirigenza, meeting che il tecnico dell’Inter liquida così: “È giusto che i contenuti restino privati e che ci sia rispetto da parte di tutti”. Tanto si è capito che bisognerà fare di necessità virtù e non sarà certo dal mercato che arriverà la spinta scudetto. “Non credo che l’Inter debba lanciare nessun messaggio. Dobbiamo solo confermarci tra quelle squadre che devono provare a vincere, continuare dunque a essere credibili”. E ancora: “Il più nove sulla Juventus? Questo torneo è più equilibrato, alla fine emergeranno valori importanti come lavoro e organizzazione. Ma se sei nell’Inter hai il dovere di credere, di lottare fino alla fine per vincere”.

OBIETTIVO “STRAORDINARIO”

—  

Vincere che resta l’obiettivo massimo, evidentemente: “Io chiedo sempre tanto ai miei calciatori, credo che finché si giochi ci sia sempre la possibilità di migliorarsi, sia dentro sia fuori dal campo. Chiedo di guardare all’eccellenza: in fondo, se si vuol fare qualcosa di straordinario, servono persone straordinarie”. Come fece Trapattoni con l’Inter dei record: “Per me è un secondo padre, non oso paragonarmi a lui, parliamo di un’icona. Spero di fare qualcosa di importante come è riuscito a fare lui”. Chiusura sulla variante tattica – il 3-4-2-1 – mostrato a Verona prima di Natale: “Dopo un anno e mezzo di lavoro possiamo permetterci delle varianti, anche a partita in corso. L’importante è che i concetti base e le nostre conoscenze non subiscano delle variazioni: quel che abbiamo fatto ce lo siamo costruito su determinate soluzioni che sono conosciute da tutti”.

Precedente Tottenham, il party di Natale costa caro a Lamela, Lo Celso e Reguilon Successivo Diretta Cantù Fortitudo Bologna/ Streaming video tv: squadre in ripresa! (basket A1)

Lascia un commento