Conte attacca: “Perché cambio spesso squadra? Non mi piacciono le belle bugie”

Inizia la Premier League e Antonio Conte è già carico. Dopo aver chiuso al quarto posto lo scorso campionato alla guida di un Tottenham ereditato a novembre in cattive acque, il tecnico salentino è pronto per alzare la fatidica asticella e provare a colmare il gap con Manchester City, Liverpool e Chelsea.

Conte e il progetto Tottenham

In conferenza stampa a due giorni dalla partita contro il Southampton, Conte ha risposto in maniera articolata a una domanda piuttosto spinosa inerente al fatto che l’ex ct dell’Italia abbia cambiato tante squadre in carriera: “Restare a lungo in un club è il miglior modo per lavorare, perché così si porta continuità e ambizione ed è anche il miglior modo per crescere e migliorare stagione dopo stagione. Stiamo cercando di fare le cose con il buon senso e io conosco solo questo modo per cercare di migliorare”.

Roma, Mourinho batte Conte: decisivo Dybala con un assist!

Guarda la gallery

Roma, Mourinho batte Conte: decisivo Dybala con un assist!

“Cambio spesso squadra? Mi piace l’onestà”

L’affondo successivo di Conte è una vera e propria frecciata al suo recente passato all’Inter: “Come mai resto poco nei club? Prima di tutto io devo stare bene nel club, mi piace sempre l’onestà. Se mi dici una cosa devi rispettarla, non mi piacciono le persone che mi dicono una cosa e poi dopo uno o due anni cambiano le carte in tavola, questo non mi piace. Mi piacciono le persone oneste, che magari mi dicono una brutta verità, ma deve essere la verità, non mi piacciono le belle bugie. Se mi dici una bella bugia con me hai vita breve, odio le bugie”.

Conte fa il punto sulle condizioni di Perisic

A proposito di Inter, il Tottenham ha strappato ai nerazzurri a parametro zero Ivan Perisic, che è però ancora in ritardo di condizione: “È normale che Ivan dopo un infortunio serio stia facendo fatica a tornare nella miglior condizione fisica, ma onestamente sono sorpreso perché ha ridotto molto il suo tempo di recupero. Non siamo preoccupati, ma serve un po’ di attenzione, bisogna dargli il tempo di recuperare al 100%. Lo conosco bene, so che per noi sarà una grande aggiunta

Conte sugli obiettivi: "Vincere Champions League e Premier, perché no?"

Guarda il video

Conte sugli obiettivi: “Vincere Champions League e Premier, perché no?”

Precedente Wijnaldum a Roma, è record per il volo pilotato da Friedkin! Successivo Il video di Mertens vola sul web. Cuoricini per Dries e nuove critiche per Adl

Lascia un commento