Contatto Rebic-Terracciano, il gioco prosegue e il Milan segna: Fiorentina infuriata

Nell’azione decisiva per il successo dei rossoneri vibranti proteste di Biraghi e compagni, che chiedono un fallo del croato ai danni del portiere viola Contestato anche un contatto precedente, a centrocampo, su Duncan

Il veleno è nella coda ovvero in pieno recupero, quando il Milan passa in vantaggio grazie all’autorete di Milenkovic e la Fiorentina protesta in maniera vibrante per due episodi dubbi nell’azione del 2-1.

MOVIOLA

—  

Come detto l’azione incriminata è nel recupero, per la precisione al 92′: i rossoneri recuperano palla a metà campo dopo un tocco sbagliato da Amrabat, ma in precedenza c’è un’entrata sospetta, una spallata, di Rebic su Duncan che cade a terra. L’azione prosegue fino al cross dalla destra di Vranckx sul quale Terracciano esce. Il portiere della Fiorentina è fuori tempo e la sfera lo scavalca, ma nel frattempo Rebic (ancora lui) lo colpisce. Il pallone carambola su Milenkovic che di petto devia nella sua porta, preoccupato dalla presenza di Origi. La Viola protesta in maniera vibrante (Biraghi e Terracciano i più attivi), ma dopo un consulto con il Var, Sozza non considera punibili nessuno dei due contatti. Il Diavolo così resta a -8 dal Napoli e la Fiorentina torna a casa arrabbiatissima.

ITALIANO PROTESTA

—  

In conferenza stampa Italiano ha provato a nascondere la sua amarezza anche se… “Non ho nulla da dire su questi episodi – ha osservato – perché non voglio sporcare la prestazione straordinaria dei ragazzi. Nel primo tempo abbiamo messo in chiara difficoltà dal Milan, ma anche nella ripresa le occasioni più nitide le abbiamo avute noi. Peccato perché ancora una volta perdiamo allo stesso modo, nel recupero…”.

Precedente Agustina: "Ho lasciato tutto per Lautaro, è stato un colpo di fulmine" Successivo DIRETTA/ Firenze Cuneo (risultato 2-1) streaming video tv: Kuznetsova non sbaglia!

Lascia un commento