Confermata la condanna a 18 mesi di carcere per Promes: il motivo

La Corte d’Appello di Amsterdam ha confermato la condanna di diciotto mesi di carcere a Quincy Promes, attaccante olandese in forza allo Spartak Mosca. Il calciatore olandese aveva presentato ricorso dopo la decisione dello scorso giugno.

Tentato omicidio del cugino: confermata la condanna a Promes

L’ex Ajax, infatti, era già stato condannato dall’Arta Corte della capitale d’appello per il tentato omicidio del cugino durante una festa nel 2020 in cui Promes avrebbe tentato di accoltellarlo ferendolo a una gamba. Oltre alla conferma della reclusione, il 32enne deve risarcire la vittima di 7000 euro. In tutto questo, però, il giocatore non si è presentato a nessuna udienza: su di lui pende un altro caso legato al traffico di droga.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Il dito osceno: la molestia sessuale del tifoso a un giocatore Successivo Osimhen sta bene, conferma anche la Nigeria. Oggi si è allenato con il gruppo

Lascia un commento