Conference, Aston Villa e Olympiakos passano ai rigori. Tutto facile per il Club Brugge

Non solo la vittoria della Fiorentina sul Viktoria Plzen. Dal ritorno dei quarti di finale della Conference League sono arrivate tantissime emozioni, soprattutto per quanto riguarda la gara tra Lille e Aston Villa. Dopo l’infortunio di Zaniolo, il match è andato ai calci di rigore dopo il doppio vantaggio dei francesi con Yazici (15′) e Andre (67′) recuperato nel finale da Cash (87′).

Lille-Aston Villa e il “caso Martinez”

Il match era terminato 3-3 on aggregate e ai calci di rigore è stato decisivo il Dibu Martinez dopo un episodio alquanto insolito: il portiere argentino è stato ammonito dopo aver zittito i tifosi di casa, ma aveva già ricevuto un giallo durante la gara (LEGGI QUI PERCHÈ NON È STATO ESPULSO).  Dal dischetto è riuscito a ipnotizzare Bentaleb e Andre, al primo e all’ultimo tentativo.

Passano il PAOK e Olympiakos

In Grecia, invece, il Club Brugge ha chiuso i conti nel primo tempo contro il PAOK Salonicco: doppietta di Jutgla e doppia sfida conclusa sul 3-0 per la squadra belga, che se la vedrà con la Fiorentina in semifinale. L’altro accoppiamento, infine, è Aston Villa-Olympiakos: i greci, infatti, hanno superato il Fenerbahce ai rigori dopo l’1-0 dei turchi nei tempi regolamentari. Decisivo l’errore dal dischetto di Leonardo Bonucci.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente "È passata la Roma", lo staff di Xabi Alonso esulta: bufera social sul Leverkusen Successivo Marsiglia, Gasset: "Uno scenario magico, qualificati anche se avevamo giocatori infortunati"