Come sta Joe Barone: operato al cuore dopo il malore prima di Atalanta-Fiorentina

Joe Barone, il direttore generale della Fiorentina, è stato colpito da un malore nel pomeriggio di ieri, 17 marzo, a meno di tre ore dalla gara di campionato in trasferta contro l’Atalanta. Il dirigente si è sentito male nell’hotel dove alloggiava la squadra, l’albergo Devero di Cavenago di Brianza, cittadina alle porte di Bergamo. I primi ad accorgersi del malore, secondo diverse fonti, sono stati il direttore sportivo Daniele Pradé e il centrocampista Antonin Barak mentre era in corso la riunione tecnica. Barone è stato trasportato d’urgenza in ambulanza all’ospedale San Raffaele di Milano. La Fiorentina, sconvolta dall’evento improvviso e in apprensione per le condizioni del proprio dirigente, non è nemmeno partita per il Gewiss Stadium, ha chiesto e ottenuto dalla Lega Serie A, con il pieno appoggio dell’Atalanta, il rinvio della gara valevole per la 29esima giornata a data da destinarsi. La squadra è rientrata al Viola Park, mentre una delegazione composta dai dirigenti Burdisso e Pradè, dall’allenatore Vincenzo Italiano e dai leader del gruppo, Biraghi e Milenkovic, ha raggiunto l’ospedale milanese. In serata è arrivata anche la moglie del direttore generale.

Barone è stato operato alle coronarie e ha superato l’intervento. La situazione resta critica, ma stabile. Oggi è previsto un nuovo bollettino medico. “ACF Fiorentina comunica che il DG Joe Barone è attualmente ricoverato presso la terapia intensiva cardiochirurgica dell’ospedale San Raffaele di Milano diretta dal Prof. Zangrillo. Le condizioni cliniche sono critiche ma stabili. Barone è attualmente trattato con le terapie più avanzate in tema di sostegno e supporto della funzione cardiaca. Un nuovo aggiornamento verrà diffuso nella giornata di domani”.

Precedente Un 2024 da Diavolo: 12 vittorie su 17 partite, i dati sulla rinascita del Milan Successivo Argentina shock: malore in campo per Altamirano, sospesa Estudiantes-Boca