Come giocherebbe il Napoli con Tudor: la tattica e la mentalità

La sconfitta con l’Empoli ha messo sulla graticola Rudi Garcia, con il tecnico francese che potrebbe lasciare il timone della squadra campione d’Italia a distanza di pochi mesi dal suo insediamento. Il sogno di De Laurentiis resta Conte, ma l’ex tecnico della Juve ha declinato. Per la possibile successione è spuntato il nome di Tudor

La mentalità di Tudor

Tudor è reduce da una stagione vissuta al Marsiglia, club con il quale è arrivato terzo in Ligue 1, ottenendo la qualificazione in Champions League. Come base lavora con la difesa a tre, variando dal 3-4-3 al 3-4-2-1 e mostra grande personalità. De Laurentiis gli ha prospettato 7 mesi di contratto, fino a giugno, con opzione di rinnovo fino al 2025 a favore del club. Igor non ha accettato al buio ma neanche rifiutato: sta riflettendo, ovviamente. 

Precedente Sport e Salute replica a Sarri: "Olimpico in perfette condizioni, rispetta requisiti Uefa" Successivo Bufera in Spagna su Lewandowski: "Tratta male un ragazzino, è un maleducato"