Colo Colo, un gruppo ultrà minaccia di morte i giocatori

Una vigilia da incubo per il Colo Colo, che stanotte (alle ore 22 italiane) sarà impegnato nello spareggio salvezza con l’Universidad de Concepcion: la squadra viene sorvegliata dalla polizia cilena dopo le minacce di morte ricevute dai giocatori. L’allarme è scattato a causa di uno striscione esposto da un gruppo ultrà nel centro sportivo: “Ganan o los matamos”, “O vincono o li uccidiamo”.

Colo Colo, verso la sfida salvezza scortato dalla polizia

Una serie di volantini dello stesso tenore sono stati rinvenuti più tardi all’interno dell’albergo a Talca, dove il Colo Colo si trova in ritiro, in attesa della sfida che potrebbe condannarlo per la prima volta – dopo 96 anni di storia e 32 campionati vinti – alla retrocessione in Segunda Division. Gli agenti scorteranno i giocatori fino allo stadio Fiscal, che resterà chiuso perché la città di Talca è stata messa in quarantena dopo i numerosi casi di Covid. Nel Colo Colo, allenato da Gustavo Quinteros, gioca anche Carlos Carmona, ex mediano della Reggina e dell’Atalanta. La squadra ha chiuso la regular-season al terz’ultimo posto: 39 punti in 34 giornate.

Precedente Roma, Fonseca: "Con il Braga giocherà Dzeko. Cristante capitano" Successivo Napoli, Politano: "Gattuso? Tante cavolate. La squadra è con lui"

Lascia un commento