Classe, umiltà e 28 trofei: i segreti di Di Maria, Angel custode della Juve

Non è solo il re dell’ultimo passaggio. El Fideo ha 34 anni ma i muscoli e la tempra di un ragazzo. Il suo calcio è improvvisazione e divertimento. “È un fenomeno assoluto”, lo incorona Crespo su Sportweek

Raccontano dalle segrete stanze della Continassa, quartier generale della Juventus, che ad Angel Di Maria siano bastati pochi frammenti di partitelle per impressionare tutta la compagnia, sebbene da queste parti siano abituati a rimirar le stelle: colpi di tacco, rabone, acrobazie tecniche e delizie balistiche che per uno con il suo talento, in realtà, non sono altro che la normalità, perché il calcio di Adm22 è musica e lui è un virtuoso del pallone. Il copyright è di Cesar Luis Menotti, c.t. dell’Argentina campione del Mondo nel 1978, che con Di Maria ha in comune la passione per il bel gioco e un passato al Rosario Central.

Precedente La Juventus va... di moda. E Pogba sfila con la maglia Limited Edition Successivo CALCIOMERCATO JUVENTUS NEWS/ Ecco il piano per arrivare a Paredes

Lascia un commento