Clamoroso, Roberto Firmino come Taribo West: diventa pastore evangelico!

C’è chi chiusa la carriera da calciatore pensa già alla panchina di qualche club, chi si vede in abito con ruolo dirigenziale, chi punta sull’imprenditoria e poi c’è Firmino, che al contrario di tutti gli altri, o quasi, ha intrapreso un percorso spirituale. 

La nuova carriera di Firmino

Arrivato a 32 anni Roberto Firmino sembra aver già deciso cosa farà da grande dopo il ritiro. Il calciatore brasiliano, oggi attaccante dell’Al-Ahli in Arabia Saudita, è infatti diventato ufficialmente pastore evangelico. Un percorso che ha completato in compagnia della moglie Larissa Pereira lo scorso 30 giugno, quando si è tenuta la cerimonia di consacrazione della coppia. Come raccontato dai due in un post Instagram condiviso, non avrebbero mai pensato di intraprendere un percorso simile ma oggi si dichiarno “imbarazzati nel vedere la misericordia che Dio gli ha concesso”. Il prossimo passo per loro sarà quello di aprire la propria chiesa a Maceió, città natale del calciatore.

Il precedente “italiano”

Quello del brasiliano però non è il primo caso di calciatore con vocazione sacerdotale. Prima di lui aveva intrapreso un percorso simile l’ex difensore dell’Inter Taribo West. Oggi, all’età di 50 anni, il nigeriano svolge infatti la professione di pastore pentecostale. Come raccontato da lui stesso, sono stati i Mondiali del ’98 ad avvicinarlo alla religione: “Terminata la manifestazione Dio è venuto da me“, ha dichiarato l’ex centrale. Una vera e propria vocazione che l’ha spinto a fondare anche la “Taribo West Charity Foundation”, una onlus che lavora per aiutare i bambini nigeriani che vivono in condizioni di disagio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Spagna-Germania diretta Euro 2024: segui la partita di oggi LIVE Successivo Roma su Sorloth: inviata un'offerta al Villarreal, la cifra

Lascia un commento