Clamoroso in Canada: allenatore esonerato 15 ore dopo l’ingaggio

MONTREAL (Canada) – L’esonero più rapido della storia. Il club canadese del Montreal ha allontanato l’allenatore della squadra riserve dopo appena quindici ore. Dopo l’annuncio di aver assunto il tecnico italo-canadese Sandro Grande, il profilo del club era stato bersagliato da commenti negativi sul nuovo tesserato appena assunto. L’allenatore del Quebec è stato licenziato a causa dei suoi commenti effettuati nel 2012 sui social network.

Il messaggio aberrante

Il motivo scatenante non è passato inosservato dai dirigenti del club che hanno ritenuto opportuno allontanare Sandro Grande. A quel tempo, dopo un attacco con armi da fuoco, l’allenatore aveva preso di mira il governo del Quebec dopo che l’attentatore non era riuscito a sparare al Primo Ministro, ma aveva ferito diverse persone. ”L’unico errore commesso dal tiratore è stato quello di mancare il bersaglio. Amico, sarà per la prossima volta! Spero!». Il commento aberrante – pur a distanza di oltre dieci anni – è costato il posto di lavoro all’allenatore.

Da Chiellini a Insigne, da Nesta a Corradi: ecco tutti gli italiani della Mls

Guarda la gallery

Da Chiellini a Insigne, da Nesta a Corradi: ecco tutti gli italiani della Mls

Precedente Genoa, Gilardino: "Mi ispira il confronto con Mou. Criscito è a disposizione" Successivo Bereszynski: "La chiamata del Napoli una bellissima sorpresa"

Lascia un commento