Clamoroso a Valencia: 3-2 Real ma l'arbitro fischia la fine…sul cross del gol!

Gara complicata per il Real Madrid, che nella sfida del Mestalla valida per la 27ª giornata di Liga, trovano un Valencia ben determinato a stravolgere i pronostici. Solo un pareggio per gli uomini di Ancelotti, che nonostante si assicurino per primi il possesso palla, subiscono il doppio vantaggio dei padroni di casa, che vanno a segno nel giro di 3 minuti con l’ex della serata Hugo Duro (27′) e con Yaremchuk su un grave errore di Carvajal.

Per fortuna di Ancelotti c’è sempre Vinicius che accorcia le distanze a 5 secondi dal duplice fischio. L’attaccante brasiliano, tornato al Mestalla un anno dopo aver denunciato gli insulti razzisti da parte del pubblico di casa, e per questo bersagliato per gran parte della gara, ha esultato con il pugno chiuso rivolgendosi verso gli spalti. Nella ripresa, i blancos si rendono pericolosi con Bellingham, ma la formazione di Baraja risponde sfiorando il gol del 3-1 con Diego Lopez. Al 75′, è ancora Vinicius per la doppietta che vale il 2-2. Nel recupero succede di tutto. Al 92′, l’arbitro revoca al Var un rigore al Valencia, che prova a vincerla a tutti i costi. Poi, il Real trova il gol della vittoria con il direttore di gara che però fischia la fine del match sul cross della rete di testa di Bellingham, furioso come tutti i blancos con il direttore di gara: 2-2 tra le polemiche.

Pareggiano anche Getafe e Las Palmas

Solo un pareggio tra Getafe e Las Palmas, che allo stadio Perez danno vita a una gara ricca di emozioni. I madrileni – reduci dalla pesante sconfitta contro il Barcellona – passano in vantaggio all’11’ con Mata (gol convalidato al Var) e 3 minuti dopo raddoppiano con Diego Rico. A tenere il controllo della palla sono però gli ospiti, che accorciano le distanze al 35′ con Ramirez, ma al 45′ Mata firma la doppietta. Nella ripresa, il Las Palmas trova il pareggio con Cardona (50′) e El Haddadi (59′): 3-3 il risultato finale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Choc in campo: infortunio mai visto, immagini da brividi Successivo Da Napoli-Juve ad Atalanta-Bologna fino a Inter-Genoa: le probabili formazioni del 27° turno