Cioffi: “Testa alla Juve”. Palladino striglia Colpani

Gara dura, combattuta e terminata a reti bianche. Finisce 0-0 il match tra Udinese e Monza, con i bianconeri che nonostante un Thauvin in grande spolvero non sono riusciti a violare la rete dei biancorossi. Se Gabriele Cioffi, tecnico dei friuliani, esce soddisfatto a metà dopo il pareggio contro i brianzoli, decisamente più appagato al triplice fischio l’allenatore degli ospiti Raffaele Palladino. Entrambi hanno commentato il match ai microfoni di Dazn.

Cioffi: Udinese-Monza e uno sguardo alla Juve

Così Cioffi dopo il pari tra le mura amiche: “Usciamo con l’amaro in bocca, abbiamo fatto un ottimo primo tempo e andava chiusa la partita li. Nella ripresa appena si è spenta la luce di Thauvin abbiamo faticato: dal 60’ boccheggiava, pensavo magari potesse fare un guizzo. Nel secondo tempo siamo venuti meno nel palleggio, che era l’arma che ci serviva di più. Sono amareggiato per i ragazzi: per la mole di lavoro stiamo raccogliendo pochissimo. Ora un giorno e mezzo di riposo e poi lavoreremo per preparare la Juventus, che sarà una gara difficilissima“.

Su Thauvin: “Stiamo lavorando da ottobre per rivederlo a certi livelli. Non penso sia un fatto di condizione, è stato speso tanto anche a livello emotivo oggi, lui poi ha corso tantissimo. Nelle mie idee avrei dovuto sostituirlo in quella posizione alzando Pereyra, ma il Tucu è uscito per un acciacco e non è stato possibile“. E ancora sui singoli: Lucca? Giocatore che ha ancora molti margini di miglioramento, ma ha voglia di fare e farà, ne sono certo. Giannetti lo vedo tutte le settimane, giocatore attento: arriva con letture, rabbia voglia. Ha portato equilibrio“. Infine sulla corsa salvezza: “Puntavamo ad essere a -19 dalla quota alvezza dopo oggi. Avendo una squadra giovane dobbiamo porci degli obiettivi forti, e teniamo scritti i punti che mancano nello spogliatoio così da ricordarcelo tutti i giorni. Curva vuota? Giusto, ma qualcosa ci toglie“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Pre-olimpico sudamericano, note le 4 squadre che accedono alla seconda fase Successivo Serie A Femminile, Lazio: anticipo con il lieto fine. Ora lo scontro al vertice

Lascia un commento