Cinquant’anni fa la svolta: i calciatori diventano i nuovi divi della pubblicità

Con Campana presidente dell’Aic viene tolta la regola di dover chiedere il permesso alla Lega per poter essere protagonisti di uno spot: da Mazzola a Rivera, da Boninsegna a Riva e Facchetti, ecco com’è cambiato il mondo dei giocatori

Cinquant’anni fa i calciatori ottennero il riconoscimento del diritto di immagine a scopo pubblicitario. Fu una svolta epocale, destinata a cambiare per sempre il mestiere di chi prendeva a calci un pallone. I tanti calciatori che oggi fanno da testimonial offrendo anima, sorrisi di plastica e corpo ben lucidato al prodotto da sponsorizzare, dovrebbero ringraziare – per tutti i soldi che incassano – quei pionieri che nel lontano 1974 si smarcarono dal vincolo che avevano con la Lega Calcio e cominciarono a diventare loro stessi aziende. 

Precedente Video, Abodi: "Vorrei i bambini nello stadio vuoto di Udine" Successivo Caso Maignan, incontro calcio-Viminale: si lavorerà su riconoscimento facciale e Daspo

Lascia un commento