Chievo-Reggiana 1-0. Il gol di Obi porta Aglietti al secondo posto

VERONA – Successo all’ultimo respiro per il Chievo che, con una rete in pieno recupero di Obi, supera di misura la Reggiana. Con questo successo il Chievo si porta a quota 39 punti, che valgono il sorpasso alla Salernitana e il secondo posto in classifica a pari merito con il Monza. Resta in terzultima posizione la Reggiana, a pari merito con l’Ascoli. 

La partita

Primo squillo al 4′ per il Chievo con Canotto che, una volta entrato all’interno dell’area avversaria, va a un cross potente sul quale Venturi trova l’intervento e respinge. Un minuto dopo, sul contropiede della Reggiana, Laribi tenta una conclusione dal limite che chiama il portiere clivense Semper a un bell’intervento in due tempi. Al 31′ si fa di nuovo vivo il Chievo con Canotto che ci prova con un tiro-cross che il portiere della Reggiana Ventura allunga in calcio d’angolo. 

Secondo tempo

Nella ripresa il Chievo parte aggressivo, ma il primo acuto è degli ospiti: al 4′ Lunetta se ne va in contropiede e serve Mazocchi che dal limite conclude di pochissimo a lato. Il Chievo si rende pericoloso al 7′ con la conclusione dalla distanza di destro di Viviani, palla a lato. Dall’altra parte, al 9′ annullata per offside una rete a Lunetta, sugli sviluppi di una punizione di Laribi. Al 12′ per il Chievo ci proca sull’asse Canotto-Ciciretti, detro a girare del secondo, Venturi si fa trovare pronto, Gara che resta viva: al 19′ la Reggiana si fa sotto, Kirwan crossa per Zamparo, di poco a lato con una deviazione di Leverbe. Ancora Zamparo al 30′, Semper c’è. Al 34′ il Chievo ci prova con Margiotta, Venturi mette in angolo; al 41′ Garritano prova un sinistro a giro che termina di poco alto. Il risultato si sblocca al 91′: azione prolungata in area della Reggiana, concludono dapprima Palmiero e Garritano, poi Obi si avventa sul pallone vagante in area e insacca. 

Precedente Drogba jr: "Io più tecnico di papà. In Serie D per mettermi alla prova" Successivo Chievo-Reggiana 1-0. Decide Obi in extremis

Lascia un commento