Chiesa rinnova con la Juve: ecco perché

Federico Chiesa sta per dire sì alla proposta della Juventus. Rinnovo del contratto, ma allungandolo di appena un anno, portandolo al 2026, magari con una clausola di uscita già fissata.

Perché? Al momento è difficile trovare un accordo di lunga scadenza: un po’ perché, in questa fase storica della Juventus, non è possibile accontentare le richieste economiche di Chiesa per un contratto molto lungo. E un anno in più rispetto alla scadenza tutela entrambe le parti. Da un lato la Juventus non rischia di perdere a parametro zero Chiesa alla fine della stagione, dall’altra Chiesa è tutelato da un contratto (per esempio nel caso sventurato di un infortunio) e fissando una clausola di rescissione ha la libertà di lasciare la Juventus.

Ma Chiesa vuole rimanere alla Juventus o andarsene? Diciamo che sarebbe orientato a rimanere, ma finora le trattative per il rinnovo si sono incagliate sulla questione economica (Chiesa voleva un aumento rispetto ai 5 milioni netti a stagione). E non va sottovalutata la variabile Allegri, tecnico che Chiesa non ha proprio un rapporto idilliaco. Come dire, se la Juventus decidesse di cambiare, Federico non rimarrebbe particolarmente deluso…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Ancelotti e Tuchel si giocano il 2° posto in finale: da Kane a Lunin, tutti i temi delle conferenze Successivo Sandro Tonali, 80 milioni per non giocare. Almeno fino ad agosto prossimo

Lascia un commento