Chiesa e Insigne mettono le ali a Juve-Napoli: l'ultima grande sfida

TORINO – Potrebbe esserci un altro confronto in semifinale di Coppa Italia, ma quello che andrà in scena stasera all’Allianz Stadium è l’ultimo duello sicuro tra Federico Chiesa e Lorenzo Insigne. Ossia tra le due ali che in estate hanno contribuito a far volare l’Italia di Roberto Mancini sul tetto d’Europa. Quello con Chiesa a destra e Insigne a sinistra è stato l’assetto dell’attacco azzurro dai quarti di finale in poi, contro Belgio, Spagna e Inghilterra, e potrebbe esserlo anche a marzo nelle due sfide contro Macedonia e Portogallo in cui la Nazionale si giocherà il Mondiale.

L’ultima volta da avversari

Se scenderanno ancora insieme in campo con la maglia dell’Italia, come detto, è probabile che questa sera lo facciano invece per l’ultima volta da avversari, uno con quella della Juventus e uno con quella del Napoli. […]

[…] In comune con quanto è avvenuto e avverà ancora in Nazionale, il fatto che anche stasera Chiesa e Insigne saranno protagonisti, nel bene o nel male. Perché per giocatori come loro il compitino non esiste: chi ha lo scatto e il tiro di Chiesa, chi ha il dribbling e il tocco di Insigne, sulla partita deve incidere, specialmente se si tratta di un confronto di importanza enorme come quello di stasera. Se non lo fa, ha fallito la prova.

Questo a prescindere dal fatto che giochino o meno dal primo minuto, cosa pressoché certa per Insigne, probabile ma non sicura per Chiesa, che torna tra i convocati dopo l’infortunio muscolare del 27 novembre, in Juventus-Atalanta. Si può essere protagonisti, specialmente nel loro ruolo e con le loro caratteristiche, anche giocando uno spezzone. Proprio Chiesa e proprio all’Europeo ne ha fornito ennesima e pesante dimostrazione.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione di Tuttosport

Il Napoli in viaggio verso Torino

Guarda il video

Il Napoli in viaggio verso Torino

Precedente Ramsey emblema degli esuberi costosi: piazzarli a gennaio è ancora più difficile Successivo Volantone Gamestop+ di Gennaio 2022

Lascia un commento